10 cose sul pomodoro

Il pomodoro rappresenta uno degli ingredienti fondamentali della celebre dieta mediterranea, famosa per i suoi effetti benefici sulla salute. In uno studio pubblicato recentemente dall’Università di Atene è emerso che le persone che seguono una dieta di tipo mediterraneo hanno un tasso di mortalità più basso sia per tumori che per le malattie cardiovascolari. Per fortuna il pomodoro è molto diffuso anche nel nostro paese. Lo possiamo assaporare in 101 modi diversi. È possibile consumarlo crudo, cuocerlo in padella, cucinarlo al forno e fare la conserva, nonché utilizzarlo per preparare insalate, bevande, salse calde , fredde e zuppe. Il pomodoro è un alimento veramente gustoso e utilizzabile in mille modi. Ma siamo sicuri di conoscere tutti i vantaggi che comporta per la nostra salute? Eccovi 10 fatti interessanti sul pomodoro!

  1. Il pomodoro è originario della zona delle Ande compresa tra la Colombia a nord e il Cile a sud, dove ancora oggi cresce come pianta selvatica. Con tutta probabilità iniziò a essere coltivato in Messico nel periodo che precedette la conquista dell’America. Oggi il pomodoro è uno degli ortaggi più diffusi e lo troviamo in tutte le cucine del mondo.
  2. I botanici classificano il pomodoro tra la frutta, in quanto il suo frutto è una bacca che nasce dalla fecondazione dei fiori, mentre gli orticoltori lo considerano una verdura, visto che la coltivazione e l’utilizzo sono quelli tipici degli ortaggi.
  3. Esistono numerose varietà di pomodoro. Al giorno d’oggi conosciamo pomodori di grandi e piccole dimensioni. Possono avere frutti piccoli come una ciliegia o pesanti più di un chilogrammo e le forme e i colori più diversi, dal giallo all’arancione, dal rosso al viola. Si differenziano tra loro anche per il gusto, che può essere sia molto acido che piuttosto dolce.
  4. Il pomodoro è un alimento con un basso valore calorico. Un pomodoro medio grande ha infatti solo 22 kcal. Questo dato non deve sorprendere più di tanto, in quanto è composto per il 95% da acqua e per il restante 5% soprattutto da carboidrati e fibre.
  5. Il pomodoro contiene numerose vitamine e minerali. È una fonte ricca di potassio, utile per prevenire le malattie cardiovascolari. Contiene anche vitamina K, importante per le ossa, e acido folico, che favorisce il normale funzionamento delle cellule e la crescita dei tessuti, oltre a una quantità abbastanza elevata di vitamina C. Infatti, con un pomodoro medio grande possiamo coprire circa il 28% della dose giornaliera raccomandata di questa vitamina.
  6. Il pomodoro è anche una fonte eccezionale di antiossidanti, visto che durante la maturazione nel frutto si formano i carotenoidi, un gruppo di sostanze con un potente effetto antiossidante. Nel pomodoro troviamo il beta-carotene, che il nostro corpo trasforma in vitamina A, la naringenina, che ha una forte azione anti-infiammatoria, e l’acido clorogenico, che aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. Tuttavia, l’antiossidante più importante presente nel pomodoro è il licopene, un pigmento rosso che oggi viene studiato a fondo a causa dei suoi numerosi effetti positivi sulla salute umana.
  7. I prodotti a base di pomodoro come il ketchup, le conserve e il succo di pomodoro contengono più licopene. Il ketchup ne contiene ad esempio 10-14 mg/100 g, mentre il pomodoro fresco solo 1-8 mg/100 g. L’assunzione di licopene dai prodotti a base di pomodoro aumenta anche di 4 volte se associata a olio o grassi.
  8. Alcune ricerche hanno dimostrato che il consumo di pomodori può rallentare o addirittura prevenire la formazione delle malattie cardiovascolari. Infatti, ci si è resi conto che se assunti in quantità sufficiente, il licopene e il beta-carotene riducono le probabilità di essere colpiti da infarto. Il licopene aiuta inoltre a ridurre il livello di colesterolo LDL, protegge l’apparato circolatorio e contribuisce a prevenire la formazione dei coaguli di sangue.
  9. Si ritiene che il pomodoro abbia anche degli effetti antitumorali . È stato riscontrato che mangiare pomodori riduce la possibilità di contrarre il tumore alla prostata, ai polmoni e allo stomaco. Inoltre, secondo i ricercatori una maggiore assunzione di carotenoidi presenti nei pomodori rallenta lo sviluppo del tumore al seno.
  10. Il licopene presente nel pomodoro ha anche un effetto positivo sulla salute e sull’aspetto della pelle, in quanto aiuta a proteggerla dalle scottature solari. Infatti, consumare regolarmente pomodori e prodotti derivati riduce la probabilità di subire danni da raggi solari.

Ora che sapete che il pomodoro è un componente prezioso per una dieta sana, siamo sicuri che lo utilizzerete più spesso, sia fresco che lavorato, nella vostra alimentazione di tutti i giorni.

mag. Lea Lukšič, consulente alimentare

 

FONTI:
Clinton S. K. 1998. Lycopene: chemistry, biology, and implications for human health and disease. Nutrition Review, 56: 35-51
D’Elia L., Barba G., Cappuccio F. P., Strazzullo P. 2011. Potassium intake, stroke, and cardiovascular disease a meta-analysis of prospective studies. Journal of the American College of Cardiology, 10: 1210-1219
Giovannucci E. 1999. Tomatoes, tomato-based products, lycopene, and cancer: review of the epidemiologic literature. Journal of National Cancer Institute, 4: 317-331
Karppi J., Laukkanen J. A., Mäkikallio T. H., Kurl S. 2012. Low serum lycopene and β-carotene increase risk of acute myocardial infarction in men. European Journal of Public Health, 6: 835-840
Sato R., Helzlsouer K. J., Alberg A. J, Hoffman S. C, Norkus E. P, Comstock G. W. 2002. Prospective study of carotenoids, tocopherols, and retinoid concentrations and the risk of breast cancer. Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention, 5: 451-457
Stahl W., Heinrich U., Aust O., Tronnier H., Sies H. 2006. Lycopene-rich products and dietary photoprotection. Photochemical and Photobiological Sciences, 2: 238-242
Story E. N., Kopec R. E., Schwartz S. J., Harris G. K. 2010. An update on the health effects of tomato lycopene. Annual Review of Food Science and Technology, 1: 189-210